Home

2 dicembre 2012

La mia valle

La mia Valle è un progetto promosso dalla comunità della Vallagarina
ideato da Giulia Mirandola e HamelinAssociazione Culturale
curato da Giulia Mirandola con me, Alicia Baladan.



Ho visitato i comuni attorno all’Adige in Vallagarina, da fine aprile, maggio e giugno, in compagni della curatrice di questo progetto, Giulia Mirandola, con la quale ho trascorso dei bellissimi giorni nonostante le immancabili nuvolette. Ho scoperto una natura da invidiare, bellissimi luoghi e palazzi, densi di storia ed orgoglio, perché da queste parti si avverte l’impressione che i patrimoni, architettonici, archeologici e ambientali vengano ben custoditi. Una pioggia persistente ci ha accompagnato ogni volta al punto che nei rari momenti in cui vedevamo un buchino azzurro nel cielo, ci mettevamo a ridere, perché appariva sempre dal lato opposto alla nostra direzione, oppure all’ora in cui ci soffermavamo al chiuso a pranzare. 


La realizzazione della cartina, doveva prevedere non solo aspetti caratteristici architettonici di ogni comune ma anche caratteristiche di tradizione agricola, fauna, flora, ecc. Era tanto il materiale sul quale lavorare che alla fine è stato più complesso capire quale direzione prendere, selezionando tutte le fotografie, appunti e disegni fatti durante i sopraluoghi, più tutto il materiale e le informazioni datomi da Giulia, instancabile guida. La cartina cerca di rispettare anche le posizioni geografiche anche se ci sono alcune forzature dovute al formato del foglio cartina. Da una parte della cartina c’è il mio lavoro, dall’altra c’è lo spazio per gli elaborati che faranno i ragazzi a cui sarà proposto il progetto.

Alcuni appunti



Venerdì 7 dicembre alle ore 11:00 a Rovereto ci sarà la conferenza stampa.
Tel. 0464 484245


 

1 commento:

  1. l'invidia mi fa screpolare la pelle, benefiche fate delle valli! E da me quando? Sto tenendo 2 corsi sulla lettura ai genitori e avevo pure l'idea di lanciare l'ipotesi di un Little Free Library tra i due paesi principali del mio territorio. Staremo a vedere. Nel frattempo, grazie del tuo lavoro, come sempre splendido, grazie della tua capacità di trasformare informazioni in visioni. Basta, l'invidia mi divora... ale

    RispondiElimina