Home

27 luglio 2011

Un masso, appunti in pantone, a voce alta.


Un regalo. Ora ho un vaso di pennarelli pantoni. Non gli ho mai usati, non so il perché.
 
La prima cosa che faccio, sopra una carta inadatta, dunque sporcando dall’altro lato, è un masso.
 
che suppongo possa provenire da un luogo come questo
 
e che se ne va in giro, mimetizzandosi nei boschi.
Con i pantoni, mi dicono, si disegnano bene le case, e allora faccio una casa, la prima che mi viene in mente, quella vista in un film di  Jacques Tatì.
 
Ma per capire veramente, che cosa fare, soprattutto del masso, bisogna che me lo porti in vacanza.
 
Ci rivediamo a fine agosto!
 

3 commenti:

  1. Troppo bello! Se questa è la prima volta e se ti appassionerai, credo che vedremo cose meravigliose;)

    RispondiElimina
  2. f a n t a s t i c o
    :)
    ci hai fatto una storia

    RispondiElimina